Centro recupero animali selvatici

CURIAMO | AMIAMO | RISPETTIAMO | RIDIAMO LIBERTA'

La nostra è un’associazione che si occupa del recupero di animali selvatici bisognosi di cure.
Il nostro obiettivo è fornire a queste creature le cure necessarie per poter restituire loro la libertà.

IL CENTRO

Semia opera dal 2015 nel comune di Montespertoli (Firenze) come centro per la cura e la riabilitazione della fauna selvatica. E’ nato dalla volontà e dalla passione della dott.ssa Donatella Gelli, medico veterinario, che lo gestisce con instancabile amore insieme ad una squadra di volontari.

Questo sito è dedicato ad Antonia, cerva meravigliosa, musa ispiratrice, il cui cuore continua a vivere e a muovere ogni nostro gesto.

Sostienici

Sostieni il nostro lavoro e contribuisci a salvare le vite di queste straordinarie creature

GLI OSPITI

Se vedi un animale in difficoltà

chiama immediatamente il numero 055.2761111 (provincia di Firenze – Prato –  Pistoia)

I collaboratori dell’ASL interverranno e porteranno l’animale al più vicino centro di recupero.

Indicazioni di primo soccorso

Ogni animale ha caratteristiche e necessità diverse. Per questo è importante sapere come comportarsi. Consulta la nostra guida

SEMIA NEWS

Fauna selvatica, Semia Onlus: una risorsa per la Toscana

Da ormai diversi anni nel Comune di Montespertoli opera per la cura e la riabilitazione della fauna selvatica in una…

Cras Semia, giorni febbrili: fra il via ai lavori e le prenotazioni al super pranzo annuale

CHIANTI FIORENTINO – Sono giorni febbrili al Cras (Centro recupero animali selvatici) Semia di Montespertoli, punto di riferimento anche per…
Facebook live
E quando uno è bello e biondo... ehhhhQuesto è  un giovane colombo, le pennine gialle in testa sono il residuo del piumino da pulcino.Se trovate un colombino a terra in difficoltà  non aspettatevi che vi apra il becco per mangiare come  gli altri uccellini.  Le mamme colombo rigurgitano nella gola dei loro piccoli un
E quando uno è bello e biondo... ehhhhQuesto è un giovane colombo, le pennine gialle in testa sono il residuo del piumino da pulcino.Se trovate un colombino a terra in difficoltà non
ATTENZIONE: purtroppo la dottoressa Donatella Gelli si è infortunata cadendo; poiché i selvatici che ci portate sono in condizioni di difficoltà perché feriti, avvelenati, con traumi ecc. in questo momento non possiamo ricevere nessun animale che non possa ricevere un controllo veterinario. Vi chiediamo di non portarci nessun animale perché non potremo accoglierli. Cercheremo di riorganizzarci il prima possibile, grazie.
ATTENZIONE: purtroppo la dottoressa Donatella Gelli si è infortunata cadendo; poiché i selvatici che ci portate sono in condizioni di difficoltà perché feriti, avvelenati, con traumi ecc. in
In diverse specie di uccelli, compreso i rapaci, capita spesso che i pulli escano dal nido prima di essere fisiologicamente pronti per volare. Per qualche giorno restano a terra, spostandosi di qualche metro saltellando, e vengono alimentati dai genitori che, guidati dal loro richiamo, arrivano in volo e li imbeccano.Se si trova un pullo sano a terra in una zona riparata dai pericoli è quindi fondamentale lasciarlo dov’è sicuramente i genitori lo osservano a distanza e provvedono a nutrirlo.Nel caso in cui invece il pullo sia in una zona in presenza di cani o gatti o in una zona trafficata dalle macchine o dalle persone se non è possibile spostarlo di qualche metro (non di più) per metterlo in zona sicura occorre prenderlo e affidarlo alle cure di un CRAS.IMPORTANTE :• se raccogliete un pullo date subito da bere acqua e zucchero con una siringa senza ago e contattate un CRAS per consegnarlo o avere indicazioni sulle prime cure in base alla specie.• se pensate invece che il pullo sia al sicuro e quindi lo lasciate a terra non dategli del cibo. La madre al suo ritorno, non sentendo reclamare il cibo, potrebbe crederlo malato e abbandonarlo.Nel caso troviate a terra dei pulli completamente implumi o delle rondini sicuramente sono a terra per cause esterne , come ad esempio un forte vento o temporale, che ha fatto cadere il nido; occorre prenderli e contattare quanto prima un CRAS
In diverse specie di uccelli, compreso i rapaci, capita spesso che i pulli escano dal nido prima di essere fisiologicamente pronti per volare. Per qualche giorno restano a terra, spostandosi di
Noi non riusciamo a fare recupero a domicilio e personalizzato, siamo tutti volontari e i nostri volontari non solo non ricevono nemmeno un rimborso ma spesso ci mettono donazioni di tasca propria per le staffette e lavorano tutti.Seguite le istruzioni che vi vengono date una volta identificata la specie ed il contesto di ritrovamento: alcuni degli animali, solo alcuni purtroppo, non sono animali da prendere.La loro salvezza é un grande lavoro di squadra di tutti noi.Allocco femmina con trauma grave. Non poteva essere lasciata al suo destino: durante la degenza ha bisogno terapie adeguate, dieta idonea con integratori per rapaci e grande voliera per le prove di volo e le valutazioni pre rilascio.Grazie di cuore
Noi non riusciamo a fare recupero a domicilio e personalizzato, siamo tutti volontari e i nostri volontari non solo non ricevono nemmeno un rimborso ma spesso ci mettono donazioni di tasca propria
it_ITItalian
en_GBEnglish it_ITItalian